Contatti e informazioni

Osservatorio Processi Comunicativi - Associazione Culturale Scientifica
20 via Pietro Mascagni 95131 Catania - Italia

Beatrice Barbalato
Socio Onorario e Collaboratore Scientifico dell'Osservatorio dei Processi Comunicativi collabora con il Comitato Scientifico della rivista elettronica M@GM@; presidente dell’Osservatorio scientifico della memoria autobiografica scritta, orale, iconografica (Associazione culturale Mediapolis Europa); dirige la rivista Mnemosyne, o la costruzione del senso, Presses Universitaires de Louvain.

Attività scientifiche e culturali

Presidente dell’Osservatorio scientifico della memoria autobiografica scritta, orale, iconografica (Associazione culturale Mediapolis Europa).

Dirige la rivista Mnemosyne, o la costruzione del senso, Presses Universitaires de Louvain, indicizzata da ERIH plus Humanities.

Ha diretto in Etiopia e in Somalia programmi di alfabetizzazione negli anni ’80.

È stata coordinatrice internazionale del progetto europeo Mediapolis (’95-‘98) ed ha collaborato a diversi progetti dell’Unione europea nel campo dell’archiviazione dei beni culturali, e della radio come strumento di coesione sociale (1990-2010).

PhD presso l’Université de Louvain e professore presso la stessa università fino al 2010, è autrice di libri e saggi sulle arti visive, la genesi di opere drammaturgiche contemporanee.

Saggi rappresentativi dei campi di ricerca indagati

«Lo storico spaesato. La semiosi del vero in letteratura:Vassalli, Lotman, J. Roth», pp. 11-25, in Novella Di Nunzio-Antonio Sciacovelli dir., In viaggio: incontri percezioni e riflessioni lungo il filo della poiesi, Warszawa, Widawnicino –DIG, 2020.

«Disdire il centro: dalle identità di mattone a Le città invisibili di Italo Calvino», in La paligenesi del classico – Kepos 2-2019. http://www.keposrivista.it

«Le ‘FRONT’ sémantique di Non-memorie de Lotman» [autobiografia di Juri Lotman degli anni di guerra trascorsi su diversi fronti sovietici, 1940–1945], in Cathérine Gravet, en coll. avec Serge Deruette, Pierre Gillis, Katherine Rondou, Cahiers Internationaux de Symbolisme, Numéros 149-150-151, 2018.

«Testori the Playwright. Erodiàs versus Jokanaan, the long-haired barbarian», in Enrica Maria Ferrara et Cormac Ó Cuilleanáin, Staged Narratives / Narrative Stages, Firenze, Cesati ed., 2017, pp. 219-244.

«O ethos e o tempo», in M. C. Chaves Vasconcelos-V. M. Rocha Cordeiro- P. Perin Vicentini, (Auto)biografia, literatura e história, Curitiba-Brasil, Editora CRV, 2014, pp.27-55.

«CARMELO BENE, ultime dandy: équivoquer et falsifier comme une expression de l'art», in Christian Biet et Cristina De Simone, D’après Carmelo Bene, Revue d’histoire du théâtre, Paris, Juillet-Septembre 2014, pp. 285-294.

«Piero della Francesca, neoplatonismo, e spazio solidale: lo spettatore incontra la regina di Saba», in Henry Ansgar Kelly (dir.), Viator, Medieval and Renaissance Studies, Berkeley, UCLA University of California, Los Angeles, 2010, pp. 293-328.